5 proposte per far fronte alla crisi

Roma, 29 mar. (Adnkronos) – “Le opposizioni, Forza Italia in testa, hanno offerto al premier Conte e al governo la loro collaborazione per gestire in modo adeguato l’emergenza Coronavirus, senza che il presidente del Consiglio neanche la chiedesse in modo esplicito in Parlamento. Ma la collaborazione che noi offriamo responsabilmente nell’interesse del Paese non si trasformi in complicità nei confronti di un governo che -come avvenuto ieri con questi 400 milioni di euro per contrastare la povertà- scarica, per propria incapacità, sui sindaci la responsabilità di risolvere i problemi”. Lo afferma Roberto Occhiuto, vicecapogruppo di Forza Italia alla Camera.
“I soldi destinati ieri -ricorda- sono pochi, e sono comunque risorse degli italiani che verrano erogati solo con qualche mese di anticipo ai Comuni. Occorre, invece, subito una gigantesca iniezione di liquidità per consentire alle imprese e ai lavoratori autonomi di sopravvivere. Allo stesso tempo ai lavoratori dipendenti va garantita l’anticipazione in banca della cassa integrazione. Occorre poi dare un voucher mensile per le spese a tutte le famiglie con reddito inferiore ai 15.000 euro e, inoltre, un prestito bancario garantito dallo Stato a tutti gli altri nuclei familiari che ne hanno bisogno. Occorre farlo subito, con una semplice autocertificazione. Non possiamo perdere tempo con burocrazie e lungaggini normative”.