Utilizzo straordinario dei fondi UE per il Mezzogiorno

Vorrei che le elezioni europee fossero avvertite con più interesse che in passato, soprattutto nel Mezzogiorno.

L’Italia nei prossimi sei anni (ciclo di programmazione 2014-2020) darà all’Europa 24 MLD in più di quelli che riceverà come contributi.

Perché non chiediamo anche qualche deroga per spendere davvero (e in modo più efficace) queste risorse, sottraendole all’intermediazione politica e burocratica e orientandole, magari, al lavoro e alla competitività del Sud?

Ecco, di seguito, la sintesi di una proposta per un mio prossimo instant book sul Mezzogiorno.

1europasud 2europasud