ASSURDO L’APPROCCIO PUNITIVO NEI CONFRONTI DELLE IMPRESE

ASSURDO L’APPROCCIO PUNITIVO NEI CONFRONTI DELLE IMPRESE

Oggi sono intervenuto in #Aula sul #decretodignità: ASSURDO L’APPROCCIO PUNITIVO NEI CONFRONTI DELLE IMPRESE

Questo è il primo vero provvedimento del vostro governo, finalmente parliamo di merito, di cose concrete. Il decreto dignità vede contrarie le associazioni di categoria, quelle del mondo produttivo. Per questo esecutivo le imprese non sono una risorsa, ma un problema: imprenditori piccoli e grandi sono consapevoli del potere distruttivo che avranno le misure contenute in questo provvedimento. Questo decreto rappresenta plasticamente la natura del vostro governo: da un lato un’alleanza innaturale, dall’altra una logica statalista assurda.

Il Movimento 5 stelle ha costruito un provvedimento anti storico, guidato da un approccio ideologico, un approccio punitivo nei confronti delle imprese. Per #DiMaio gli imprenditori sono cattivi.

Questo decreto causerà scontri tra lavoratori e datori di lavoro, aumenteranno i conflitti, le rigidità. Una cosa è fare una lotta alla precarietà, un’altra cosa è abolire la flessibilità e distruggere il mercato del lavoro.

Chi investirà più nel nostro Paese? Chi avrà più il coraggio di farlo? Voi dite agli investitori che nel nostro Paese non conviene investire. Questo decreto non creerà lavoro, ma distruggerà migliaia e migliaia di posti di lavoro.